CONFINTESA E F.M.P.I., UNITAMENTE AD E.BI.CONF., SINERGICAMENTE INTERVENGONO CONCRETAMENTE A SOSTEGNO DELLE AZIENDE E DEI DIPENDENTI.

Il propagarsi della epidemia Covid-19, non solo sta determinando una crisi sanitaria di enormi dimensioni, ma sta creando anche un contesto economico e sociale particolarmente difficile. L’inevitabile calo di fatturato delle imprese italiane e il conseguente e massiccio ricorso alla Cassa integrazione, anche per effetto del d.l.n.18 del 17/03/2020 meglio conosciuto come “Cura Italia”, ha indotto le istituzioni e il mondo delle associazioni di rappresentanza, sindacali e datoriali, a dotarsi di strumenti capaci di fronteggiare l’evolversi della situazione epidemiologica e le sue implicazioni negative per l’economia.

Confintesa e la Federazione Medie e Piccole Imprese (F.M.P.I.), hanno condiviso la preoccupazione circa il delicato momento in cui versa l’economia italiana che a seguito del sostanziale fermo delle aziende per effetto del propagarsi dell’epidemia COVID-19, rischia di soffrire un impatto economico e sociale molto preoccupante.

Pertanto, in sinergia e condivisione, entrambe le associazioni, nel rispetto delle rispettive vocazioni e competenze, hanno dato luogo ad una serie di iniziative conferendo concretezza alle norme emanate dal Governo e dalle singole regioni, nel tentativo non solo di eseguirle ma anche di creare aree di tutela e garanzia sociale quanto più ampia possibile al fine di far rientrare anche quelle categorie di dipendenti che sono restate prive di qualsiasi paracadute sociale.

In particolare, Confintesa, socio sindacale dell’Ente Bilaterale Confederale (E.Bi.Conf.), al fine di andare incontro alle esigenze dei lavoratori che lavorano presso imprese ed aziende coinvolte dalle misure restrittive per fronteggiare l’epidemia ha voluto prevedere agevolazioni sotto forma di contributi erogati come buoni acquisto anche per i dipendenti che non possono godere delle garanzie degli ammortizzatori sociali.

Infatti l’Ente Bilaterale Confederale (E.Bi.Conf.), partecipato dal socio sindacale Confintesa e dal socio datoriale dalla Federazione Medie e Piccole e Piccole Imprese (F.M.P.I.), ha emanato un bando straordinario per l’erogazione di un Contributo Covid-19 nell’ambito della bilateralità.

Il Bando resterà aperto dal 13/4 al 24/4 e prevede agevolazioni rivolte ai lavoratori sotto forma di contributi erogati come buoni acquisto.

Nell’ottica di dare un sollievo economico e una protezione anche a categorie di lavoratori altrimenti esclusi dalla possibilità di accedere alla cassa integrazione, il bando prevede che a beneficiare dell’iniziativa siano le aziende iscritte a E.BI.CONF. da almeno un mese, in regola con i versamenti all’Ente Bilaterale, e che non possano beneficiare degli ammortizzatori sociali previsti dalla legge (F.I.S., CIGO, CIGD, fondi di solidarietà bilaterale, etc…).

La richiesta di accesso al contributo, stabilito nell’importo massimo di euro 300,00 a persona, dovrà essere presentata a Confintesa, socio sindacale di E.Bi.Conf., utilizzando la modulistica appositamente predisposta che dovrà pervenire a mezzo e-mail all’indirizzo covid19@confintesa.it per il tramite di una delle sedi territoriali di Confintesa. (Per più dettagliate informazioni e per scaricare la modulistica è possibile consultare il link https://www.ebiconf.it/welfare-aziendale1/bando-covid-19 ).

La Federazione Medie e Piccole Imprese (F.M.P.I.), invece, ha centrato l’attenzione della propria attività, in particolare sugli strumenti legati all’applicazione della normativa relativa all’espletamento delle procedure di informazione e consultazione sindacale ai sensi dell’art.14 del D.Lgs. n°148/2015, ai fini dell’attivazione degli ammortizzatori sociali legati all’emergenza epidemiologica della diffusione del Virus Covid-19, così come previsto dagli artt.19-22 del D.L.n.18 del 17/03/2020

F.M.P.I., dopo aver offerto il proprio contributo di idee e proposte per tutelare al meglio le imprese del delicato sistema produttivo italiano ad essa associata, in modo particolare in Campania, Lombardia e Piemonte, ha sottoscritto alcuni accordi presso la Regione Campania, la Regione Piemonte e chiedendo di aderire anche agli analoghi accordi in Sicilia, Puglia, Lazio e Toscana.

F.M.P.I. ha anche attivato un canale consulenziale al fine di accompagnare, anche in un complicato momento, le aziende che ne avessero necessità alle procedure di accesso alla Cassa Integrazione e a tutte le agevolazioni previste dal decreto “CURA ITALIA”.

Inoltre, consapevole, che la formazione è elemento essenziale per migliorare la cultura d’impresa e quella dei lavoratori per offrire i giusti strumenti per competere in una economia globale dove le competenze hanno assunto un ruolo fondamentale per innovare e orientare al mercato il sistema imprenditoriale italiano, FMPI ha emanato una serie di bandi per richiedere la partecipazione ad un fitto calendario di corsi, da fruire anche on line, in alcune materie quali lo studio della lingua inglese, dell’informatica di base, della sicurezza sul lavoro, della privacy, del coaching e della formazione professionale.

Pertanto Confintesa e FMPI, in quanto soci dell’Ente Bilaterale Confederale (E.Bi.Conf.), in questo modo continuano a servire come sempre i lavoratori e le imprese, consapevoli che solo la condivisione degli obiettivi, nel rispetto delle individue competenze e aree di impegno, rendono più competitivo l’intero sistema Italia, anche e soprattutto in un periodo in cui il virus sembra mettere in discussione le antiche certezze di benessere e sviluppo.